Documentation/Development/UsingOmegaT/it

From The Document Foundation Wiki
Jump to: navigation, search

Per familiarizzare con OmegaT si consiglia in primo luogo di fare riferimento alle guide presenti nella cartella condivisa su dropbox (al riguardo chiedere informazioni in lista di localizzazione).

In rete sono disponibili molte risorse; anche video su http://www.youtube.com. È anche possibile chiedere ulteriori riferimenti in lista di localizzazione.

Modalità di traduzione

Omegat offre diverse modalità di traduzione; è possibile creare un nuovo progetto sul proprio pc oppure lavorare a un progetto ospitato su server. Attualmente il gruppo di localizzazione di LibreOffice usa, per la traduzione delle guide, la modalità collaborativa online. Con questa modalità la guida da tradurre viene caricata su un server git, al quale ciascun localizzatore si collega nel momento in cui apre il programma Omegat sul proprio computer. Un documento aperto con Omegat viene automaticamente suddiviso in segmenti, quindi ogni volontario si occupa di tradurre un certo numero di segmenti, normalmente corrispondenti a un capitolo della guida. Per informazioni più dettagliate chiedere in lista di localizzazione.

Consigli per l'utilizzo

Di seguito alcuni consigli che possono tornare utili:

  • Avanzamento con il tasto Tab: nelle impostazioni scegliere “Avanza con il tasto Tab” (sotto menu Opzioni).
  • Tasti di scelta rapida più utilizzati (su Mac utilizzare ⌘ Command invece di ctrl):
    • ctrl+r → sostituisci con concordanza
    • ctrl+i → inserisci parte selezionata della concordanza
    • ctrl+f → cerca nel progetto
    • ctrl+t (ctrl+⇧ Maiusc+v per nuove versioni di omegat) → controlla tags
    • ctrl+s → salva
    • ctrl+d → crea documenti di arrivo (In caso di progetti ospitati su server github non utilizzare la creazione documenti in fase di traduzione; in fase di revisione utilizzare solo con progetto omegat scaricato in locale)
  • Per vedere a quale tipo di formattazione (nel testo originale) corrisponde un tag, posizionate il cursore sul tag e attendete un paio di secondi.
  • Dove necessario fare riferimento all'interfaccia di LibreOffice per verificare se la propria traduzione è corretta o meno (ad esempio per voci di menu e titoli di finestre, comandi , schede, etc); utilizzare la versione di LibreOffice corretta, relativa alla guida che si sta traducendo.
  • Rileggere il segmento dopo la traduzione.
  • Fare attenzione agli spazi; evitare di lasciare doppi spazi tra le parole (i tag ingannano!). Fare anche attenzione a lasciare gli spazi necessari tra il testo e i tag che corrispondono alle immagini delle icone presenti nel testo odt.
  • La consultazione dell'HelpOnLine può tornare utile.
  • Anche la ricerca nel progetto (ctrl+f) torna utile, per vedere come si è tradotta una certa frase nei segmenti precedenti, e mantenere così omogeneità nella traduzione. Le frasi identiche (tag inclusi) vengono comunque tradotte automaticamente.
  • Attenzione ai tag, che devono essere riportati sempre nello stesso ordine nella frase tradotta.
  • Un errore nei tag potrebbe causare problemi nell'apertura del documento tradotto, fino a renderla impossibile. Utilizzare il controllo tags per identificare potenziali problemi.
  • In caso di necessità è anche possibile cambiare la lingua dell'interfaccia di LibreOffice, per vedere come è stato tradotto un comando/finestra (Strumenti ▸ Opzioni ▸ Impostazioni della lingua ▸ Lingue).