Installazione di LibreOffice su Linux

From The Document Foundation Wiki
Jump to: navigation, search


Note riguardo all'installazione

Installazione di LibreOffice su GNU/Linux per la prima volta

Se non avete mai installato LibreOffice su GNU/Linux o se state solo cercando di installare LibreOffice per finire un lavoro o per avere una suite per ufficio funzionante, queste istruzioni probabilmente non sono per voi.

Come regola generale, è sempre consigliabile installare LibreOffice seguendo i metodi di installazione raccomandati dalla propria distribuzione Linux (come ad esempio Ubuntu Software Center per Ubuntu Linux). Questo è solitamente il modo più semplice per ottenere un'installazione ottimale e ben integrata col proprio sistema. Comunque LibreOffice potrebbe essere già installato all'atto dell'installazione di un sistema operativo Linux.

Le istruzioni seguenti sono per coloro che hanno bisogno di installare i pacchetti di LibreOffice direttamente dal nostro sito. Ciò potrebbe rivelarsi necessario se la versione di LibreOffice fornita dalla vostra distribuzione ha delle opzioni di configurazione indesiderate, oppure se volete eseguire una versione di sviluppo, o più recente di quella disponibile nei repository della distribuzione; oppure ancora se la distribuzione non fornisce più versioni aggiornate del software.

In ogni caso non ci si assume responsabilità per le seguenti istruzioni, ed è fortemente raccomandato di effettuare un completo backup dei vostri dati (ad esempio la home directory) prima di procedere.

Disinstallazione della versione di LibreOffice fornita dalla distribuzione

Consigliamo agli utenti di disinstallare eventuali versioni fornite dalle distribuzioni e installare i pacchetti forniti dal sito di LibreOffice in un ambiente "pulito". Non dovrebbe essere un problema avere più versioni di LibreOffice installate nel sistema, ma potrebbero presentarsi problemi di installazione e, in alcuni casi, problemi di conflitto tra versioni diverse. Normalmente si tratta di problemi risolvibili, ma è opportuno, come detto sopra, installare in ambiente "pulito".

Quindi, se avete una versione precedente di LibreOffice o OpenOffice già installata, dovrete disinstallarlaprima di procedere con i passaggi successivi. Per le istruzioni dettagliate leggete la sezione più sotto, Disinstallare LibreOffice.

Dove trovare supporto ufficiale per l'installazione

Queste istruzioni sono anche presenti nel file "README" incluso nei file archivio scaricati (guardate nella cartella "readmes"). Tali informazioni ufficiali sono mantenute dal Team di Documentazione di LibreOffice, e sono salvate al seguente indirizzo: http://www.libreoffice.org/welcome/readme.html

Semplicità dell'installazione

Nella maggior parte delle distribuzioni di GNU/Linux, il Desktop è ben integrato nel processo di installazione, quindi se utilizzate distribuzioni come Debian o derivate (Ubuntu, Aptosid, Mint, etc.), Mandriva (o Mageia), openSUSE, o altre distribuzioni conformi a Gnome, potete eseguire una installazione completa di LibreOffice senza dover digitare una singola riga di codice.

Per gli utenti di KDE, possono presentarsi problemi con Adept (se presente). Se avete problemi potete invece seguire le istruzioni per la Installazione da terminale.

Installazione di LibreOffice 3.x su sistemi Linux

Trovare i pacchetti adatti per l'installazione e per la lingua

Andate alla pagina di download:

http://www.libreoffice.org/download/


Quando siete pronti per l'installazione, andate nella pagina dei Downloads e, dal menù a tendina nella parte sinistra, scegliete i pacchetti più adatti al vostro sistema, ad es. per un 32-bit o 64-bit deb-based (per Debian, Ubuntu, ecc.), o per un 32-bit o 64-bit rpm-based (per Fedora, Suse, Mandriva, ecc.).

Se desiderate installare LibreOffice in una lingua diversa dall'inglese, dovrete anche scaricare ed installare il pacchetto di localizzazione della lingua desiderata.

Scaricate quindi i pacchetti appropriati per il vostro sistema, distribuzione e lingua. Salvateli in una posizione per voi accessibile; ad esempio in una directory da voi creata, chiamata "LibreOffice", sotto la vostra home directory.

Il resto di questo documento assume che stiata installando il pacchetto base (en-US), ma se state anche installando un help pack o un language pack, tutto ciò che dovete fare, dopo aver installato il pacchetto base (en-US), rifare gli stessi passaggi con i pacchetti aggiuntivi.

Le istruzioni prendoni inconsiderazione l'installazione di LibreOffice in inglese US (en-US, l'installazione base), su un sistema a 32-bit. Se state installando una versione diversa (per esempio 64-bit, lingua diversa, .deb o .rpm), ci sono leggere differenze nei nomi di alcuni file e directory, ma il processo è praticamente identico, e dovreste riuscire a seguire queste istruzioni facilmente.

La pagina di download sopra indicata dovrebbe indicare automaticamente il pacchetto corretto per il vostro sistema: un .deb – per distribuzioni basate su Debian (Debian, Ubuntu, Kubuntu, *buntu, Aptosid, Knoppix, etc...) – o un .rpm per le distribuzioni come Fedora, Mandriva, openSUSE, CentOS, Mageia, e altre. Se il vostro sistema non viene rilevato, usate il link change?, sotto il pulsante di download, per effettuare la vostra selezione.

Abbiamo fatto in modo che LibreOffice sia facilmente installabile da chiunque; quindi se avete una nuova installazione di una delle distribuzioni di GNU/Linux, questa sezione è per voi. Assumiamo che abbiate già scaricato il pacchetto corretto per il vostro sistema.

Il nome del file dovrebbe essere simile a:

LibO_3.x.y_Linux_x86_install-deb_en-US.tar.gz

che viene chiamato "tarball". Si tratta di uno speciale tipo di file che funziona da archivio. È infatti una collezione di cartelle e file, pacchettizzati in un unico file compresso, e rende più semplice il download.

Il nome del file che avete scaricato potrebbe comunque essere diverso, a seconda del vostro sistema (32 o 64 bit), e del gestore dei pacchetti usato dalla vostra distribuzione (deb o rpm). Le istruzioni sono comunque le medesime.

In caso qualcosa non dovesse funzionare, fate riferimento all'installazione da terminale, nella sezione successiva.

Installazione tramite interfaccia grafica (metodo preferito)

Decomprimere il tarball
  • Fate doppio clic sul pacchetto che avete scaricato (oppure clic destro e scegliete "Apri con", selezionando il vostro strumento preferito per la decompressione).
  • Estraetelo in una posizione per voi accessibile (ad esempio una directory all'interno della vostra Home directory).
  • Dovreste ora avere una cartella chiamata LibO_3.x.yrc2_Linux_x86_install-deb_en-US/ (ricordate che i nomi possono essere in parte differenti).
Installazione di pacchetti multipli
  • Passate nella cartella decompressa. Al suo interno vedrete alcuni file (ad es. il file "readme") e una cartella chiamata DEBS/ (oppure RPMS/).
  • Entrate in quest'ultima cartella.
  • Selezionate tutti i files presenti nella cartella (ad eccezione della cartella con nome "desktop integration", se presente).
  • Fate clic destro sui file selezionati e, nel menu contestuale, selezionate una voce simile a "Apri con il Gestore pacchetti" or "Apri con l'installatore dei pacchetti" (le parole cambiano a seconda della distribuzione, ambiente desktop e/o pacchetti installati).
  • Vi sarà richiesto di inserire la password di root.
  • Potrebbe anche esservi richiesto di installare delle dipendenze. Generalmente, il sistema vi informa se queste dipendenze possono creare, in qualche modo, problemi con altro software; quindi se non vedete messaggi di questo tipo, potete procedere rispondendo sì.
  • Se tutto va per il verso giusto, e non vedete messaggi d'errore, il programma ora è installato. Per esserene sicuri potete aprire un terminale e digitare
libreoffice

(potreste anche provare "soffice"). Se LibreOffice non si avvia, vedere Testare l'installazione più sotto.

Attenzione: Alcuni utenti hanno riportato problemi tentando di selezionare e installare pacchetti multipli con il "Gestore pacchetti" della propria distribuzione (specialmente Ubuntu). Se riscontrate problemi usate Synaptic per questo passaggio, oppure andate direttamente alle istruzioni sottostanti relative all'Installazione da terminale.

Integrazione Desktop e voci di menu

Per integrare LibreOffice nel vostro ambiente di lavoro procedete come segue:

  • Ritornate alla cartella DEBS/ oppure RPMS/.
  • Entrate nella cartella desktop integration.
    • se usate i pacchetti .deb, questa cartella contiene il file LibreOffice-3.x-debian-menus_3xxxx.deb
    • se usate i pacchetti .rpm, questa cartella contiene rpms specifici della distribuzione per LibreOffice-3.x e un generico "freedesktop"
      • Selezionate il pacchetto appropriato: "mandriva" (per Mandriva, Mageia, ...), "redhat" (per Redhat, CentOS, Fedora,...) e "freedesktop" (se la vostra distribuzione non è una delle ultime menzionate).
  • Fate di nuovo clic destro sul file e selezionate dal menu contestuale "Apri con", scegliendo il vostro tool di installazione.

Se state usando pacchetti RPM potreste ricevere un messaggio d'errore relativo a un "conflitto" di pacchetti. Semplicemente cancellate l'installazione del pacchetto in conflitto e tutto dovrebbe andare a buon fine. Se siete curiosi di sapere perchè questo pacchetto è stato inserito vedete la sezione Altre distribuzioni.

  • Potete ora aprire la suite LibreOffice tramite il menu di sistema Programmi > Ufficio, e potrebbe anche essere che LibreOffice sia già il programma per ufficio predefinito (fate clic su un foglio elettronico per verificare).

Installazione da terminale

Le seguenti istruzioni sono rivolte a utenti avanzati o a utenti che hanno riscontrato dei problemi durante l'installazione da interfaccia grafica. In tali casi suggeriamo di seguire quanto segue:

  • Assicuratevi che il pacchetto che avete scaricato non sia corrotto. Eseguite un checksum, oppure scaricate di nuovo il pacchetto.
  • Assicuratevi che il pacchetto che avete scaricato sia quello giusto per il vostro sistema (scegliete correttamente tra 32bit e 64bit e .deb e .rpm)
  • Assicuratevi di avere privilegi di amministratore (root). Altrimenti, contattate il vostro amministratore di sistema (ciò è richiesto solo per l'installazione, non per l'utilizzo di LibreOffice).
  • Controllate se LibreOffice è installato e il problema è solo relativo all'integrazione con il desktop. Se potete eseguire LibreOffice dal terminale, allora avete un problema di integrazione con il desktop. Provate i passaggi nella sezione Integrazione con il desktop.

Di seguito la modalità dettagliata, basata su terminale, per installare LibreOffice:

Decomprimere l'archivio scaricato da terminale

Aprite le riga di comando (Konsole, GNOME Terminal, XFCE Terminal etc.) e portatevi alla cartella in cui avete scaricato il tarball. Dovrete digitare:

Per i pacchetti .deb:

tar zxvf LibO_3.x.y_Linux_x86_install-deb_en-US.tar.gz 
Ricordatevi, ^------- qui usate il nome del vostro file scaricato -------^.

Per i pacchetti .rpm:

tar zxvf LibO_3.x.y_Linux_x86_install-rpm_en-US.tar.gz

Quando avete spacchettato l'archivio scaricato, vedrete che il contenuto è stato decompresso in una directory chiamata in modo simile a "LibO_3.x.yrc2_Linux_x86_install-deb(o -rpm)_en-US" (i nomi variano a seconda dell'archivio che avete scaricato).

Installazione via terminale

Passate alla directory decompressa:

Per i pacchetti .deb

cd LibO_3.x.yrc2_Linux_x86_install-deb_en-US/

Per i pacchetti .rpm

cd LibO_3.x.yrc2_Linux_x86_install-rpm_en-US/

La directory "LibO_3.x.yrc2_Linux_x86_install-deb(or rpm)_en-US" contiene una sotto-directory chiamata DEBS/ (o RPMS/). Passate a questa directory:

cd DEBS/ 

oppure

cd RPMS/

Inserite il seguente comando per procedere con l'installazione (vi verrà chiesto di inserire la password di root):

Debian / Ubuntu / Mint
sudo dpkg -i *.deb

(se state usando una distribuzione dove sudo non è installato, dovrete prima installarlo e configurarlo. Se non volete installarlo, usate "su -c 'dpkg -i *deb'".)

Fedora / CentOS
su -c 'yum install *.rpm'
Mandriva / Mageia
su -c 'urpmi *.rpm'
OpenSUSE e altri sistemi basati su RPM
su -c 'rpm -Uvh *.rpm'
Gentoo

Un binario di LibreOffice è disponibile nel repository portage:

# emerge libreoffice-bin

http://packages.gentoo.org/package/app-office/libreoffice-bin

Testare l'installazione

I comandi precedenti eseguono la prima parte del processo di installazione. Assicuratevi che sia andata per il verso giusto, lanciando il software:

libreoffice

o forse

libreoffice4.2

o magari anche solo

soffice

Dovreste vedere lo splash screen di LibreOffice se l'installazione ha avuto successo.

Se LibreOffice non si avvia, il nome del comando potrebbe essere stato cambiato. Digitate una parte abbreviata del probabile comando, ad esempio:

libreof

poi premete il tasto [Tab] per vedere se viene visualizzato il nome completo del comando. Se viene mostrato premete [invio] per provarlo. Se non funziona verificate se il comando è presente sul menu dell'interfaccia grafica, nella sezione Ufficio.

Diversamente, potete fare riferimento alla nostra documentazione su internet e ai forum per ottenere aiuto.

Integrazione con il desktop

Per completare il processo di installazione, potete installare i pacchetti di integrazione con il desktop. Ciò potrebbe in realtà non essere necessario per la vostra distribuzione, e tali pacchetti non sono richiesti per eseguire LibreOffice, specialmente se lo utilizzerete principalmente tramite terminale. Per verificare se questo passaggio è necessario, andate sul menu nella vostra interfaccia grafica, e controllate se nella sezione Ufficio l'applicazione di LibreOffice è già disponibile e se è possibile avviarla. Altrimenti continuate con le istruzioni seguenti.

Passate nella cartella "desktop-integration", all'interno della directory DEBS/ o RPMS/. Il comando è il seguente:

cd desktop-integration

Eseguite il comando di installazione:

Debian / Ubuntu
sudo dpkg -i *.deb

Notate che il ppa all'indirizzo https://launchpad.net/~libreoffice/+archive/ppa è ora quasi sempre sincronizzato con l'upstream, quindi usate tale versione se possibile.

Fedora / CentOS
su -c 'yum install libreoffice3.3-redhat-menus-3.3-1.noarch.rpm'
Mandriva / Mageia
su -c 'urpmi libreoffice3.3-mandriva-menus-3.3-1.noarch.rpm'
OpenSUSE e altri sistemi basati su RPM
su -c 'rpm -Uvh install libreoffice3.3-suse-menus-3.3-1.noarch.rpm' 

Il processo di installazione è ora completo, e dovreste avere le icone per tutte le applicazioni di LibreOffice nel menu Applicazioni > Ufficio.

Altre distribuzioni

L'installazione di LibreOffice 3.x su altre distribuzioni GNU/Linux non trattate in queste istruzioni dovrebbe essere semplice. Oltre ai pacchetti .deb e .rpm, sono disponibili per il download i tarball con il codice sorgente da http://www.libreoffice.org/download/

Potreste incontrare delle differenze per quanto riguarda l'integrazione con il desktop.

La directory desktop-integration all'interno della cartella RPMS/ contiene un pacchetto di nome

libreoffice3.x-freedesktop-menus-3.3.1.noarch.rpm

Questo pacchetto va bene su tutte le distribuzioni GNU/Linux che supportano le specifiche/raccomandazioni di Freedesktop.org (Freedesktop.org Wikipedia logo v3.svg), e viene fornito per l'installazione su altre distribuzioni GNU/Linux non trattate in queste istruzioni.

Oggigiorno la maggior parte delle distribuzioni GNU/Linux ottemperano alle specifiche di Freedesktop.org. Per mantenere la retrocompatibilità, diverse distribuzioni usavano metodi propri per rendere il sistema consapevole dell'installazione/rimozione delle applicazioni e per la registrazione dei MIME types. Le specifiche/proposte di Freedesktop.org standardizzano questi metodi, in modo da usare percorsi stabiliti e utility per aggiornare le informazioni nel sistema. Ciò riguarda le specifiche per le icone del tema in uso, quelle per i MIME types e quelle per i file del desktop (definizioni del launcher delle applicazioni).

Per installare 'integrazione del desktop su questi sistemi, scaricate il pacchetto .rpm per il vostro sistema (X86 o X86_64) e usate il seguente comando (verrà chiesta la password di root):

su -c 'rpm -Uvh  libreoffice3.x-freedesktop-menus-3.3.1.noarch.rpm'

Impostare un pacchetto per le lingue

Dopo l'installazione del pacchetto per le lingue (seguite le stesse istruzioni descritte in Installazione del pacchetto principale (en-US) – notate che non avrete bisogno di rifare il passaggio dell'Integrazione del Desktop) dovrete impostare la suite di LibreOffice, in modo che riconosca la vostra lingua.

Avviate una delle applicazioni di LibreOffice – ad esempio Writer.
Andate sul menu e selezionate Strumenti ▸ Opzioni.

Nella finestra di dialogo Opzioni, fate clic su Impostazioni della lingua, poi su Lingue. Aprite l'elenco di fianco a Interfaccia utente e selezionate la lingua appena installata. Se volete, potete fare lo stesso per l'Impostazione locale, la Valuta predefinita, e per le Lingue predefinite per i documenti.

Al termine fate clic su OK. La finestra di dialogo si chiude, e vedrete un messaggio che vi avviserà che le modifiche diverranno attive dopo aver riavviato LibreOffice (ricordatevi di chiudere il QuickStart nel vassoio di sistema, se è in esecuzione). Al riavvio, Libreoffice sarà nella lingua scelta.

Disinstallare LibreOffice

La disinstallazione di una precedente versione, quando installate una versione aggiornata appartenente a un "ramo successivo", aiuta a evitare conflitti. Normalmente il passaggio a una versione di un ramo successivo viene gestita dallo stesso strumento che gestisce gli aggiornamenti all'interno di un singolo ramo, ma ciò raramente funziona con le versioni alfa o beta o con i prerilasci.

Le distribuzioni di GNU/Linux hanno da tempo reso la disinstallazione del software molto semplice.

Aprite il gestore dei pacchetti di sistema e, tramite lo strumento apposito, ricercate libreoffice.

Deselezionate o selezionate per la rimozione il primo pacchetto che trovate; il gestore dei pacchetti dovrebbe chiedervi se deve rimuovere altri pacchetti. Siccome tutto il necessario per LibreOffice è pacchettizzato nei vari pacchetti di installazione, dovrebbe essere sicuro rispondere di si.

Poi scorrete l'elenco del riquadro di ricerca per verificare se tutti i pacchetti libreoffice sono deselezionati / selezionati per la rimozione; se ne trovate altri non selezionati/ selezionati per la rimozione, selezionateli, e continuate nel procedimento, fino a quando non sono tutti rimossi.

Vi verrà poi chiesto di disinstallare dei pacchetti il cui nome inizia con libobasis3; è opportuno disinstallare anche questi pacchetti; (se non vi viene chiesto nulla eseguite una ricerca con il termine libobasis3, per verificare se trovate qualcosa.

Dopo aver applicato le modifiche la suite di LibreOffice dovrebbe essere stata rimossa dal sistema; per esserne sicuri potete provare a cercare le voci di menu, ed eventualmente anche digitare in un terminale:

libreoffice

Se appare lo splash screen di LibreOffice potete provare a cercare altri pacchetti tramite il gestore dei pacchetti. Se siete sicuri che non ve ne sono fate un reboot e provate di nuovo il comando qui sopra. Se ricevete un errore "no such command" (oppure nulla), potreste vedere se è rimasto ancora qualcosa di LibreOffice: per assicurarvi una completa rimozione, potete anche eseguire il seguente comando in una finestra di terminale, e poi eliminare manualmente qualsiasi file rimanente scoperto:

locate libreoffice | less

oppure

 find / -name "libreoffice"  -print 2>/dev/nul

Se saltate questo passaggio opzionale avrete un piccolo numero di file obsoleti rimanenti sul disco, che occuperanno comunque poco spazio.

  • Se avete provato tutte le istruzioni sopra riportate e non siete riusciti a disinstallare, oppure avete riscontrato dei problemi, dovrete eseguire la disinstallazione da terminale.


Disinstallazione da terminale

Debian / Ubuntu
sudo apt-get purge libreoffice?

oppure

sudo aptitude purge libreoffice? 
  • Ricordatevi di inserire il carattere jolly "?" , in modo che tutti i pacchetti di LibreOffice siano completamente rimossi / disinstallati (in apt-get o aptitude il carattere "*" non è un carattere jolly).
Fedora
su -c 'yum remove libreoffice*'
Mandriva
su -c 'urpme libreoffice*'
OpenSUSE e altri sistemi basati su RPM
su -c 'rpm -ev --allmatches libreoffice'